a

198 West 21th Street,
Suite 721 New York,
NY 10010

Phone: +95 (0) 123 456 789
Cell: +95 (0) 123 456 789

office@example.com
youremail@example.com

back to top

L’Arte nel sangue

Donne come Dee, elementi primordiali della natura appaiono in una dimensione magica come sospesa oltre lo spazio ed il tempo, immagini dipinte con la luce in uno scenario che ne esalta la creatività che sono in questo grande fotografo.

Delle molte attività ed imprese che hanno attraversato la sua vita, quella che gli sta sicuramente più a cuore è l’occhio posato sul mirino a scoprire e raccontare un mondo attraverso l’obiettivo. A dipingere, come ama ripetere, con la tavolozza delle luci. Autore di campagne sociali schockvertising. Possiede una grande capacità comunicativa accompagnata da una quasi maniacale cura del dettaglio. È dotato di forte senso creativo e viene definito il “Fotografo della Luce”.

L’occhio ha da sempre la capacità di saper leggere dentro l’anima con la luce, dentro i colori, la forma, la prospettiva di un’azione, o nel movimento, così come nel tempo per tradurre poi ogni entità in un mondo di buio e di luce. Intense interiorità emozionali di un’immagine che esplode in emozioni.

Domina in questa sensorialità sempre accesa, sempre vigile, delineando forme, ombre ed idee in un mondo di immagine. Un io che cerca di rigenerarsi con un viaggio a ritroso verso l’origine. Sconvolge la percezione di spazio e tempo e si lascia andare alla luce.

Arrivare all’anima. Idea e volontà, orizzonte nel presente, stanchezza della modernità, Verso queste immagini assolute senza parole, incontrando come unico luogo abitabile l’origine stessa del vedere e della rapprensetazione muta.

Essere come soggetto/oggetto del vero in artificioso, paradossalmente ultimo gesto artistico del vivere, che con estrema rinnovata coscienza pone fine a se stesso. Tacitamente ha eliminato il chiacchiericcio dell’ inutile, del suono, realizzando forme colte, dalla geometria di luce e colori.

Lui è un pittore moderno, il pennello è la sua macchina fotografica, e la tavolozza dei colori è la luce, dipingendo con passione coloro che ritrae tirandogli fuori l’anima come fa un grande regista con i propri attori. La relazione con la figurazione della vita e della morte, la percezione del tempo, sono tutte in quel breve scatto.

Carla Ferrari (Giornalista e Designer)

You don't have permission to register
Top
it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian